Tunisia da vivere in vacanza e in sicurezza | Live in Tunisia

Vacanze Tunisia: i luoghi più sicuri da visitare

Vacanze Tunisia: i luoghi più sicuri da visitare
Tunisia da Vivere | Luoghi in cui viaggiare sicuri

Per una Tunisia da vivere in tutta sicurezza e tranquillità il turista dovrebbe munirsi di informazioni su quali sono le zone a rischio e quali le zone sicure in Tunisia.

Tunisia: informazioni per viaggiare sicuri e soggiorno piacevole

Dopo la Primavera Araba, conosciuta anche come Rivoluzione dei Gelsomini, avvenuta nel 2011, il governo tunisino ha vissuto una situazione di instabilità.

Tuttavia, secondo un Avviso del 14 marzo 2014 diffuso dal sito del Ministero degli Esteri Viaggiare Sicuri, la recente formazione del nuovo governo tecnico ha determinato una via verso una maggiore stabilità e, di conseguenza, verso una maggiore sicurezza per chi in Tunisia ci vive e ci viaggia.

Inutile negare, lo avrete sentito dai media, che il popolo tunisino denuncia un certo malcontento causato del basso costo della manodopera e del caro vita per loro insostenibile. È quindi possibile imbattersi in manifestazioni di protesta nelle piazze più importanti delle grandi città come la capitale Tunisi, sulle quali vigilano comunque le forze dell'ordine.

Proprio sulla questione della sicurezza punta molto il nuovo esecutivo tunisino, che ha rafforzato operazioni di sorveglianza per assicurare un alto livello di sicurezza per tutta la popolazione.

Sicurezza in Tunisia: luoghi da evitare e luoghi tranquilli

Diciamolo subito, le zone a rischio, secondo Viaggiare Sicuri, sono i confini con l'Algeria e la Libia, ovvero aree solitamente non frequentate dai turisti.

È inoltre raccomandato di non addentrarsi da soli nel deserto tunisino situato a sud della nazione. Ma, in fondo, chi lo farebbe? Questo non vuol dire che non potete organizzare un Safari in Africa nel deserto, ma che è opportuno andarci con una guida ufficiale. Perciò, meglio lasciar organizzare escursioni in questa affascinante zona del Nord Africa dominata da dune e oasi, da un tour operator o da un'agenzia viaggi.

Il rapporto menziona anche le zone più sicure della Tunisia “la fascia costiera in cui sono presenti le più importanti infrastrutture turistiche, isola di Djerba compresa”. La costa tunisina comprende città come Hammamet, ricca di attrazioni turistiche da poter visitare in tutta tranquillità.

Viaggio in Tunisia: consigli il turista e comportamenti da evitare

Si sa, i turisti sono un facile bersaglio di malintenzionati in tutte le località turistiche del mondo quindi essere prudenti non fa male. Ecco le tre regole del buon turista:

  • Non avventurarsi soli nelle ore notturne, in luoghi periferici o isolati.

  • Portare pochi soldi in tasca quando passeggiamo per le vie della città ed evitare strade secondarie. Meglio custodire gioielli e denaro nella cassaforte dell'hotel.

  • Fare attenzione nei luoghi affollati come bar e mercati all'aperto, luoghi tipici di borseggi.

Live in Tunisia: per una Tunisia da vivere in tutta tranquillità

I paesi del nord Africa, culla dell'Islam custodiscono tesori così straordinari che sarebbe un peccato rinunciare a scoprirli a causa dell'allarmismo generato dai media o dalla disinformazione. Meglio contare su fonti ufficiali come le notizie provenienti dalla Farnesina, che noi ci proponiamo di riportarvi puntualmente tramite i nostri aggiornamenti sul Blog e sui nostri canali di Social Network (Facebook e Google Plus).

Vivere in Tunisia da pensionato

Tutte le regole comportamentali citate sopra, valgono sia per i turisti, che per i pensionati in Tunisia.

Ci riferiamo a tutti gli italiani che hanno deciso di riscuotere la pensione in Tunisia con lo scopo di essere soggetti alla più che vantaggiosa tassazione pensione residenti estero.

Essendo in vigore la convenzione contro la doppia imposizione, i pensionati che avviano un trasferimento in Tunisia per ottenervi la residenza, possono richiedere di riscuotere la pensione all'estero e di essere soggetti alla defiscalizzazione della pensione. Il nostro servizio è volto a supportarvi in tutte le formalità burocratiche necessarie per ottenere il permesso di soggiorno in Tunisia e pagare meno tasse. Contattateci per tutti i dettagli.

Commenti

e molto interessante quello

e molto interessante quello che scrivete, vi seguo volentieri emi interessa , molto. avrei intenzione di trasferirmi in Tunisia, come pensionato,

Sono anni che io vado in

Sono anni che io vado in Tunisia, affitto una casa a Douz.Non ho mai riscontrato problemi di sorta adottando le precauzioni che ogni persona di buon senso adotterebbe in una qualsiasi città italiana. L'unica cosa veramente fastidiosa e la richiesta implicita di denaro dei frontalieri, in particolare al porto di Tunisi, se non paghi le procedure rischiano di allungarsi, ma pazienza.

ci sono stato 5 volte ,enon

ci sono stato 5 volte ,enon vedo l,ora di ritornarci , stavo a MONASTIR A CASA DI [moderato]

grazie per le notizie. Sto

grazie per le notizie. Sto meditando di trasferirmi in Tunisia come "modesto" pensionato. Cordiali saluti

Sono un gommonauta

Sono un gommonauta palermitano, nel 1992 il club Nautico di cui ero presidente, inaugurò la prima FENICIA RAID, abbiamo navigato per migliaia di miglia, da Tabarka a Djerba, per dieci edizioni, fino al 2012 e contiamo di tornarci nell'estate 2015. Abbiano sempre trovato gente schietta ed ospitale, molto vicina al carattere di noi Siciliani. Ormai, abbiamo amici ovunque ed ogni volta è un piacere ritrovarli. Mai avuto nessun problema, anzi, tantissima collaborazione !

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.